Cos'è un ecosistema marino?
da Cindy
in Blog
Visite: 1621
Cosa compone un ecosistema marino?

Quando parliamo di vita marina, usiamo spesso il termine "ecosistema", ma in realtà cos'è un ecosistema marino? Quali caratteristiche lo compongono?

Un ecosistema marino è un sistema acquatico di acqua salata composto da comunità che interagiscono con tutte le cose viventi e non viventi che si trovano nell'ambiente. L'ambiente funge da habitat per piante e animali. Gli ecosistemi marini sono essenziali perché forniscono rifugio a milioni di specie, sono responsabili della metà dell'ossigeno che respiriamo, assorbono CO2, ecc.

Gli ecosistemi marini possono essere suddivisi in 4 categorie: barriere coralline, estuari, mangrovie e acque profonde.

Gli ecosistemi delle barriere coralline sono strutture colorate sott'acqua, composte da coralli che supportano, ospitano e mantengono al sicuro migliaia di specie di organismi marini. I coralli sono costruiti su superfici e roccia dura e usano il carbonato di calcio dell'acqua salata per produrre una struttura dura e proteggere i loro corpi. Possono coprire fino a migliaia di chilometri. Fatto interessante, il corallo è incolore, il suo colore proviene dalle diverse specie di alghe che crescono al loro interno. Ospitano circa il 25% di tutte le specie marine. Sfortunatamente, sono uno degli habitat più minacciati del pianeta.

Gli ecosistemi degli estuari sono corpi idrici in cui l'acqua dolce di fiumi e torrenti incontra l'acqua salata degli oceani. Crea acqua salmastra, dove l'acqua è meno salata che nell'oceano. Di solito, hanno temperatura fredda in inverno e temperatura calda durante la primavera e l'estate. Ospitano piante e specie animali che hanno abilità speciali che consentono loro di trascorrere la loro vita in acqua salmastra. Gli estuari sono altamente produttivi, ma a causa delle sue caratteristiche stanno proteggendo specie migratorie o resistenti.

Gli ecosistemi di mangrovie sono considerati parte degli estuari. Quindi sono ecosistemi con fluttuazione della salinità, alta temperatura e bassi livelli di ossigeno. Per quanto riguarda il clima, le maree, la topografia o il livello del mare possono avere caratteristiche fisiche e chimiche diverse. Sono molto importanti perché funzionano come un "filtro", proteggendo le coste da tempeste, tsunami, cicloni, ecc. Assorbono anche CO2, stabilizzano i sedimenti e filtrano gli inquinanti. Ospitano un'incredibile abbondanza di specie di piante e animali. Fatto triste, il 35% delle mangrovie sono state distrutte e meno del 10% sono attualmente protette.

Gli ecosistemi di acque profonde possono raggiungere più di 4000 metri di profondità. Ovviamente, non hanno luce e hanno un'alta pressione. A causa di queste condizioni estreme, ci sono solo poche specie di organismi marini lì. Queste creature sono adattate a pochissima e nessuna luce e non possono fare affidamento sulla visione per nutrirsi. Hanno sviluppato capacità di mimetismo e bioluminescenza. Fatto interessante, il 71% della terra è coperto dal mare e il 90% è considerato come mare profondo.

Leave your comments

Comments

  • No comments found